domenica 4 marzo 2018

La recensione di Lucia Bruni sul periodico fiorentino "Il Grillo". Grazie, Lucia!

Laura Vignali, Andrea Matteini, “Niente di nuovo sul fronte del ‘Baccello’”, Effigi Edizioni, Arcidosso, 2017, € 12,00 “Può una overdose di Superkat, scatenare un attacco di panico?” Si titola così il secondo capitolo di questo simpatico e spiritoso breve romanzo, divertente e tinto di un’ironia tutta toscana. Col gusto di uno stile a portata di mano, gli autori (ma, conoscendo il tipo, credo che il “pennino” più audace sia di Laura) ci portano a spasso nei reconditi spazi di un supermercato rionale, il Nice Market –meglio noto come Il Baccello -, facendoci assaporare il gusto per quella vita corale che sa di gesti condivisi, talvolta bonari, solidali, talaltra acidi o pettegoli, ma senza reale cattiveria; stile di vita un tempo assai frequente, e oggi purtroppo sempre più inusuale. Qui facciamo conoscenza con Greg, un giovane ragioniere fresco di diploma e di assunzione nel supermercato sopra detto. Pagina dopo pagina entriamo nel suo mondo un po’ originale, squinternato da un problema tutto particolare, il Doc, ovvero disturbo ossessivo-complulsivo, che, in circostanze di particolare tensione, gli scatena imbarazzanti attacchi di panico, costringendolo a deprimenti rese incondizionate. E se, per certi versi questo suo, chiamiamolo handicap, gli tarpa le ali, dall’altro gli consente di osservare l’umanità da singolari punti di vista. Sarà l’arrivo di un misterioso cliente, a offrire a Greg l’occasione per avviare un percorso di liberazione da quel disturbo tanto sofferto che lo ha costretto a crescere un po’ isolato e incompreso dai propri coetanei. Un libro di gradevole lettura, forse rivolto ai giovani (ce n’è tanto bisogno), ma adatto a tutti, in particolare a chi desidera guardare la vita con un pizzico di ottimismo. Il che non guasta mai.